Impronte dentali con scanner
innovazione

Odontoiatria Digitale

Maggiore precisione

Scansione con flusso digitale

Ridotti al minimo gli errori di acquisizione

Maggiore comodità

Stop impronta tradizionale

Elimina la spiacevole sensazione dello stampo tradizionale

+ monitoraggio

a breve e a lungo termine

Grazie a strumentazione d’avanguardia

In cosa consiste

E’ una moderna metodica che permette di rilevare mediante una SCANSIONE le forme della nostra bocca attraverso un flusso digitale.

Permette di evitare le tradizionali impronte della bocca attraverso paste da impronta, consentendo la possibilità di fare progettazione digitale e ridurre al minimo gli errori di acquisizione delle immagini.

Ha cambiato il mondo dell’odontoiatria a 360°, migliorandone la diagnosi, la progettazione e il monitoraggio nel breve e lungo termine dei nostri pazienti.

Impronte dentali 3d con scanner

Le impronte dentali 3d con scanner che potete eseguire nei nostri studi odontoiatrici Iannini & Iannella a Roma sono rilevazioni che si affidano a tecnologie completamente innovative. Il loro accesso nel campo dell’odontoiatria ha decisamente rivoluzionato il modo di prelevare le impronte dentali al fine di produrre elaborati più precisi.

Grazie alle impronte dentali 3d con scanner si è potuto finalmente eliminare l’impiego della pasta dentale e tutto ciò che è implicato nel suo utilizzo: a cominciare dalle fastidiose reazioni del paziente (senso di vomito, nausea, etc), alle imprecisioni causate dall’impossibilità di rilevare impronte tecnicamente complesse. Anche se per molto tempo la pasta dentale è servita al suo scopo, oggi non è più necessario ricorrere a questo metodo. A differenza dei vecchi sistemi, l’acquisizione delle impronte dentali 3d con scanner, non presenta nessuna controindicazione per il paziente e da un punto di vista tecnico rappresenta ciò che di più accurato è possibile ottenere in questo momento.

Inoltre, grazie alla strumentazione ad alta tecnologia su cui si basa, il processo di rilevamento delle impronte dentali può essere sospeso in qualunque momento, a seconda delle circostanze. Se, per esempio, il paziente ha bisogno di cambiare posizione o avverte un qualunque tipo di disagio, il tecnico può mettere in standby la scansione e riprenderla esattamente dal punto in cui si era interrotta.

Quando parliamo di impronte digitali 3d con scanner ci riferiamo a uno scanner intraorale capace di acquisire immagini e misure tridimensionali al fine di avere un quadro chiaro e accurato della forma e delle dimensioni delle arcate dentali. L’acquisizione delle immagini è resa possibile dall’emissione di un fascio luminoso nonché dall’utilizzo di telecamere ad alta risoluzione. Una volta acquisite le informazioni queste vengono proiettate su un monitor in modo da visualizzare in tempo reale il quadro completo dell’apparato dentale. Con informazioni così precise l’odontotecnico sarà in grado di riprodurre senza margine di errore qualunque genere di intervento, dalla ricostruzione al restauro delle parti interessate oppure alla riproduzione di protesi o strumenti correttivi.

Come avviene la scansione delle impronte dentali?

Il processo è semplice e indolore. Al momento dell’acquisizione delle informazioni il paziente dovrà semplicemente aprire la bocca al fine di consentire l’inserimento dell’estremità dello scanner intraorale. Quest’ultimo scorrerà per qualche minuto lungo le arcate dentali emettendo un fascio luminoso che traccerà l’esatto perimetro di ogni singolo dente riproducendo sul monitor l’esatta posizione dei denti in 3d.

Sulla base di questo calco (o modello) digitale l’odontoiatra potrà stabilire il tipo di trattamento da applicare e/o riprodurre fedelmente qualunque tipo di protesi sia necessaria.

Quali sono i vantaggi derivanti dalle impronte digitali 3d con scanner?

Di seguito ve ne indichiamo alcuni:

  • Minore impatto sul paziente: a differenza della tradizionale pasta dentale che per ovvi motivi poteva creare disagi o perfino causare un rigetto, la scansione delle impronte dentali 3d con scanner non causa alcun tipo di fastidio. Persino nei soggetti più sensibili questo tipo di tecnologia permette di poter sospendere il processo quando si vuole per poi riprenderlo appena sarà possibile. Tutto questo senza alterazioni sul risultato finale.

  • Maggiore accuratezza dei dati: attraverso il fascio luminoso dello scanner in 3d è praticamente possibile tracciare ogni anfratto del cavo orale senza nessun margine di errore. Questo permette di avere un modello tridimensionale in fotografia identico all’originale.

  • Tempi di acquisizione dei dati più veloci: trattandosi di una scansione digitale delle arcate dentarie, l’acquisizione delle informazioni è molto più rapida. L’invio dei dati al tecnico che dovrà riprodurre le protesi sarà immediato e il suo lavoro non necessiterà di ritocchi o modifiche. Nella pratica tutto ciò si convertirà in meno appuntamenti dal dentista con relativi risparmi sui costi.

  • Maggior coinvolgimento del paziente. Attraverso lo scansione del cavo orale si ha la possibilità, non solo per l’odontoiatra, di osservare le zone di interesse sullo schermo del monitor ma mostrarla in seguito anche al paziente, zoomare sulle parti interessate e fargli comprendere come si vuole improntare il lavoro e mostrare, a volte , anche il risultato finito. Tutto ciò permette un maggior coinvolgimento da parte del paziente che può domandare chiarimenti e avere risposte a perplessità.

In quali casi può essere consigliabile eseguire una scansione delle impronte dentali 3d con scanner?

  • Necessità di costruire protesi di qualunque genere (sia su denti naturali che su impianti)
  • Necessità di applicare apparecchi ortodontici (sia per adulti che per bambini)
  • Necessità di impiego della chirurgia guidata
  • Necessità di acquisire della documentazione pre e post cure

Vuoi più informazioni?

Scrivici o chiama per ricevere tutte le info che desideri

ORARI
  • Lun – Ven
    09:00 – 13:00 | 14:00 - 19:00

    Sab
    09:00 – 13:00


© ODONTOIAN  2021 ALL RIGHT RESERVED
Privacy Policy - Cookie Policy